L'IMPORTANZA DEI SOGNI IN PSICOTERAPIA

Aggiornamento: 6 apr


"Che strada devo prendere?” chiese. La risposta fu una domanda: “Dove vuoi andare?” “Non lo so”, rispose Alice. “Allora, –disse lo Stregatto –non ha importanza.”

#alicenelpaesedellemeraviglie


I sogni offrono delle domande, più che delle risposte da interpretare.


Al nostro risveglio il sogno si mostra nella sua natura più evanescente. Lascia però delle tracce. Infatti, oltre al contenuto specifico, spesso è molto viva la realtà del vissuto emotivo e corporeo dell'esperienza onirica stessa e questa può diventare una narrazione dettagliata e significativa per la storia personale del paziente.


Sognare è una funzione che fa riferimento per lo più al piano cognitivo-simbolico in cui rientrano altre funzioni come il pensiero, l'immaginazione, il ricordo, le fantasie, il linguaggio, ma nella rappresentazione simbolica del sogno possono entrare in gioco anche gli odori, i suoni, le sensazioni tattili e tutto il mondo sensoriale della persona.

I sogni sono preziosi perché appartengono interamente alla persona, sono di "propria produzione", fungono da spunto per la comprensione profonda dei funzionamenti psico-corporei e ci aiutano a porre attenzione all'evoluzione del processo terapeutico di cambiamento.

Il sogno è l'espressione di un curioso e accurato tentativo di percepirsi nel profondo e mettersi in contatto con il proprio Sè.

Nel sogno si è in una condizione di abbandono e contatto con il nuclei più profondi di se stessi, infatti senza i filtri del controllo dello stato di veglia si possono toccare parti della sfera emotiva e delle fantasie più vicine al funzionamento e all'organizzazione del Sè.




In terapia, inoltre, la raccolta dei sogni e della "storia dei sogni" è uno strumento utilissimo in quanto la narrazione e la rielaborazione dell'esperienza onirica genera di volta in volta un nuovo modo di raccontarsi della persona. Un racconto incarnato ed esperienziale di un personalissimo “mito” individuale che con la sua forza simbolica pone visioni inedite, apre a possibili domande e a nuovi scenari percorribili. Il sogno offre delle domande più che risposte da interpretare e questo mobilita il processo creativo del cambiamento, attraverso la scoperta di nuovi elementi per orientarsi e ritrovarsi.

Sognare apre degli spiragli di luce nel buio della notte.

Dott.ssa Ilaria Specchia

47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti